Telefono: +39 335 6376321
E-mail: info@residencecampoverde.it

Cosa Vedere a Corigliano d’Otranto: un Tuffo nella Grecìa Salentina

Castello di Corigliano d'Otranto
Redazione Salento Dal Salento 20 Ottobre 2016

Corigliano d’Otranto è un grazioso borgo salentino di origine bizantina che sorge nella regione storica della Grecìa Salentina. Questo piccolo centro si trova nel cuore del Salento e dista circa 25 chilometri da Lecce ed è ideale per una vacanza a contatto con la natura e la storia.

Corigliano, che conta poco più di 5.000 abitanti, fa parte di un’isola linguistica formata da 9 comuni salentini in cui si parla il griko, un antico idioma di derivazione greca. Il paese dell’entroterra salentino merita una visita approfondita perché è molto ricco sia dal punto di vista architettonico, storico e archeologico, che dal punto di vista ambientale.

Castello De Monti ed il Centro Storico

Corigliano d’Otranto presenta un centro storico particolarmente prezioso, che attrae ogni anno moltissimi visitatori grazie ai bellissimi edifici di interesse architettonico, storico e culturale.

Il simbolo principale della cittadina è il Castello De Monti, un edificio medievale risalente al 1465 situato proprio al centro del paese e che ospita spesso congressi, eventi e cerimonie. Si tratta di una struttura fortificata delimitata dalle mura e da un largo fossato, dominata da quattro torrioni angolari, in cui la facciata principale, riccamente decorata, ricopre un ruolo di grande pregio dal punto di vista artistico.

Di notevole importanza è anche la Chiesa madre di San Nicola, edificata alla fine del XVI secolo, sulla cui facciata centrale campeggia un grande rosone (sul quale è disegnato un suggestivo mosaico) che illumina l’interno della chiesa stessa.

Da non perdere nemmeno la Chiesa della Madonna delle Grazie, risalente al XVII secolo, che conserva al suo interno un bellissimo affresco bizantino dedicato alla Madonna di Costantinopoli. Tra i monumenti storici merita una menzione l’Arco dei Lucchetti, realizzato con tre differenti blocchi di pietra calcarea, che con la bellissima decorazione presente sulla facciata frontale, rappresenta una delle massime espressioni culturali di Corigliano.

Eventi ed enogastronomia

Il borgo di Corigliano d’Otranto è vivace e durante tutto il corso dell’anno offre ai cittadini e ai turisti un ricco calendario di eventi e manifestazioni.

Una di queste è la prima tappa del Festival della Taranta, uno dei più grandi festival musicali italiani dedicati alla musica popolare, che ha come obiettivo quello di riscoprire e valorizzare la musica tradizionale salentina. Da un punto di vista enogastronomico, Corigliano d’Otranto offre la possibilità di degustare i migliori piatti della tradizione salentina e i prodotti tipici del territorio, tra i quali spicca il buonissimo tartufo bianco di Corigliano.

Ogni anno nel mese di luglio il borgo salentino ospita una rassegna enogastronomica, denominata Cultura del cibo, il cui obiettivo è quello di invitare i visitatori ad andare alla riscoperta dei sapori antichi. Uno dei piatti più conosciuti di Corigliano è la “popaneddha”, una specie di cetriolo dolce che viene consumato soprattutto in estate.